Lavezzi show, Napoli a valanga sul Cagliari

di Gianni Monaco 10 marzo 2012 11:19

Si diceva che in prossimità della Champions League il Napoli si distraeva e sottovalutava la Serie A. Si diceva che gli azzurri non erano in grado di lottare per più competizioni contemporaneamente. Si diceva che la squadra di Mazzarri, rispetto alla forza dei suoi attaccanti, segnava poco. Ieri sera, al San Paolo, tutte queste critiche hanno avuto motivo di essere. Il Napoli può lottare su più fronti e regalare spettacolo. La squadra ammirata ieri era formato Barcellona. Tanto divertimento per il pubblico, che la rimonta del Cagliari non ha mai dovuto temerla, nonostante i 3 gol subiti.

Napoli a segno già al 10′ con un destro da lontano di Marek Hamsik. Il raddoppio al 19′, grazie all’assist di Ezequiel Lavezzi per Paolo Cannavaro. Al 30′ una bella azione dello stesso argentino provoca l’autogol di Astori. Sussulto degli ospiti al 38′, quando Larrivery, di testa, batte De Sanctis. Partita riaperta? Macché. Al 56′ Lavezzi trasforma un rigore che s’era lui stesso procurato. Al 70′, su servizio di Edinson Cavani, va in gol Gargano. Al 76′ Larrivey di testa, su cross di Ibarbo, fa 5-2. Ma c’è spazio per altre segnature. Al minuto 85′ c’è gloria per Maggio. Nei minuti di recupero ancora Larrivey (tripletta per lui) su assist di Ibarbo fissa il punteggio sul 6-3.

La classifica, che fino a un mese fa era assolutamente mediocre, ora fa sorridere il Napoli, che ha agguantato il 4° posto a -8 punti dalla vetta. Si fa meno tranquilla la situazione del Cagliari, che resta a +6 sulla terz’ultima, quella cioè che retrocede.

Nonostante l’ottimo momento di forma degli azzurri, Walter Mazzarri non si esalta e prova a rimarcare ciò che va perfezionato:

“Non si possono fare questi errori nel finale, è qualcosa che ci deve far riflettere, dobbiamo stare sempre attenti perché appena ci rilassiamo un attimo prendiamo gol. In area di rigore si marca a uomo, serve più attenzione. Bisogna guardare l’avversario, non la palla. Lavezzi? Bisogna che continui così. Una grande soddisfazione ce la sta dando in fase realizzativa – ha aggiunto Mazzarri – gli mancava di essere più concreto e ultimamente sta facendo meglio”.

Uno sguardo, infine, all’altro anticipo di ieri. Sul campo del Chievo Verona, l’Inter è tornato al successo: 0-2 con reti nel finale di Samuel e Milito. Le italiane possono attendere con più serenità il ritorno degli ottavi di Champions League.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti