La Fiorentina segna poco ma Montella non si fida

di Ivano Sorrentino 10 marzo 2012 13:55

Una delle gare più interessanti della giornata di domani, se si escludono quelle che vedono impegnate le formazioni di vertice, è sicuramente quella tra Catania e Fiorentina, gli etnei infatti stanno giocando un grande campionato rendendosi protagonisti di prestazioni spesso spettacolari. Il merito però va in gran parte al tecnico Vincenzo Montella che ha saputo dare alla squadra un assetto ben specifico tanto che alcuni tifosi in Sicilia sognano addirittura un posto in Europa League. Domani al Massimino arriverà la Fiorentina, una squadra che ha ritrovato la vittoria nella scorsa giornata ma che continua ad avere serie difficoltà in fase di realizzazione.

I viola infatti sono l’unica squadra ad aver segnato solamente quattro reti lontano dalle mura amiche, una vera e propria miseria. Montella però, da esperto uomo di calcio, sa che non ci si deve mai completamente fidare dei numeri ed invita i suoi alla massima concentrazione:“Noi meglio della Fiorentina? I viola sono un’ottima sqaudra, dovremo fare attenzione. Hanno avuto qualche problema questa stagione ma sono temibili; in attacco vanno tenuti d’occhio ad esempio, Cerci Amauri sono due ottimi giocatori. Hanno tante assenze? Delio Rossi è bravo a correggere di volta in volta la squadra. Poi è vero, segnano poche reti in trasferta. Speriamo continuino così…”

L’eurforia però a Catania è tantissima e domani si annuncia già il tutto esaurito per una partita che potrebbe consacrare definitivamente il Catania come una delle più belle sorprese di questo campionato. Come spesso succede nelle piazze calde però basta poco per far fare ai tifosi dei veri e propri voli pindarici, e proprio per questo Montella ci tiene a placare gli animi:“Stiamo giocando davvero un grande campionato, ma dobbiamo restare umili e pensare partita dopo partita. Solo se continueremo su questa strada potremo pensare a qualcosa di diverso dalla salvezza”.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti