Juventus: probabile futuro in Canada per Del Piero

di Ernesto Vanacore 21 gennaio 2012 13:02

Le voci di mercato non finiscono mai e soprattutto in questo periodo se ne sentono di tutti i colori. Recentemente, però, la Juventus ha ricevuto un’offerta ufficiale da parte del Montreal Impact per un calciatore che da molto tempo non vede il campo di gioco. Si tratta del capitano Alessandro Del Piero (classe ’74) ormai non proprio indispensabile al progetto Juve. I 37 anni si fanno sentire e il presidente Agnelli aveva già annunciato l’addio del fuoriclasse al termine della stagione.

Pinturicchio non ha intenzione di smettere, e lo ha ripetuto in occasione del benservito del suo presidente, che lo ha cordialmente liquidato dal progetto di Antonio Conte. I tifosi si chiedono come si fa a rinunciare ad un calciatore del suo calibro, ma la risposta è fornita direttamente dall’ufficio anagrafe di Conegliano, suo paese di nascita.
In 19 anni di Juve è stato capace di vincere davvero tutto, dai cinque scudetti alla Champions del ’96, senza dimenticare il Mondiale del 2006 vinto con la Nazionale, in cui ha recitato un ruolo importantissimo.
Del Piero è anche il miglior marcatore di sempre della storia della Juve con 205 gol in 503 presenze.

Ad oggi la sua carriera in bianconero sembra giunta al termine, ma lui è deciso a non appendere le scarpe al chiodo e si guarda intorno per trovare una soluzione futura. Il biennale offerto dalla società canadese è quello più interessante per lo stesso calciatore: 5 milioni a stagione, più bonus che porterebbero la cifra annuale a 7 milioni. Mancherebbe l’accordo con il club torinese che probabilmente cederà il suo capitano per una cifra non superiore ai 5 milioni di euro. Sicuramente dal punto di vista prettamente tecnico il numero 10 bianconero non vale così tanto, ma se si considera l’apporto di esperienza che offre alla squadra allora il valore sarebbe molto più alto.

Solo il tempo ci dirà se Alessandro Del Piero sceglierà un finale di carriera in una squadra prestigiosa (o perlomeno di Serie A) oppure sceglierà, come molti predecessori, un pensionamento molto proficuo.

59 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti