Il Napoli liquida il Chelsea

Gli azzurri conquistano un buon risultato in attesa della partita di ritorno valevole per i quarti di finale.

di Flavio Li Volsi 21 febbraio 2012 22:42

All’appuntamento più importante, il Napoli si è riconfermato grande contro le grandi e dà la riprova che le squadre inglesi non sono più tabù per le italiane. I partenopei, guidati dal vice Frustalupi che fa le veci dello squalificato Mazzarri, non deludono e liquidano il Chelsea per 3 a 1, mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione che dovrà essere decisa al ritorno, sotto gli occhi dello Stamford Bridge.

INIZIO – La partita inizia subito su ritmi alti, con la formazione azzurra che prova da subito a sfondare soprattutto dalla fascia sinistra. Al quarto minuto, un bel lancio di Paolo Cannavaro viene raccolto bene da Lavezzi, che però non riesce ad evitare l’anticipo di Petr Cech.

Al nono minuto arriva, dai padroni di casa, la prima vera occasione della partita: Gokhan Inler lancia Edinson Cavani in diagonale, che la stoppa bene e tira, trovando però Cech reattivo nella ribattuta. Poco dopo, Villas Boas sarà costretto ad operare il suo primo cambio a causa dell’infortunio di Bosingwa che lascia il posto all’ex Arsenal, Ashley Cole. A pochi minuti di distanza potrebbe arrivare la seconda palla gol per Cavani, se il guardalinee non lo fermasse per la posizione di fuorigioco, ma il Napoli c’è e i due segnali nel primo quarto d’ora ne sono la testimonianza.

Juan Manuel Mata esulta per l’1-0

VANTAGGIO BLUES – Gli azzurri non si arrendono e al 18esimo arriva la terza occasione: Maggio, involato sulla destra, arriva al limite dell’area piccola e calcia sul secondo palo, ma un Cech in buona forma devia in angolo. Il Chelsea prova a gestire il possesso palla ed affondare ogni tanto, ma i suoi attacchi sono sterili e prevedibili, costantemente preda della retroguardia azzurra. Ciononostante, da un’azione apparentemente innocua, arriva il gol dei Blues: un passaggio, sulla traiettoria di Cannavaro, viene colpito male da quest’ultimo a causa di un brutto rimbalzo, con l’effetto di far ritrovare Juan Manuel Mata a tu per tu con De Sanctis che non può niente.

Ezequiel Lavezzi segna il gol dell’1-1

PAREGGIO E SORPASSO – Il Napoli accusa un po’ il colpo nei dieci minuti successivi, fino all’esplosione del San Paolo: al 27′, Ezequiel Lavezzi, dopo aver ricevuto la palla da Cavani, si porta al limite dell’area e calcia a girare non lasciando scampo a Cech. Il risultato si porta sull’1 a 1 e la partita è nuovamente in equilibrio. Al 39esimo il Chelsea prova ad imitare l’azione di Lavezzi riproducendola con Ramires che, però, la sparerà sopra la traversa.

Edinson Cavani esulta per il gol del 2-1

Oltre al gol, un’altra brutta notizia per il Blues a causa del fallo di mano di Raul Mereiles che, ammonito, salterà la gara di ritorno.

Il sorpasso avviene allo scadere del primo tempo. Gokhan Inler, dalla destra, crossa per Cavani che, dopo il rimbalzo, la colpisce con la spalla e batte Cech. Il Napoli rientra negli spogliatoi come meglio non poteva.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia equilibrata, con il Napoli che tenta due contropiedi nei primi cinque minuti ma senza successo. Al nono del primo tempo, però, arriva una grande palla gol per i partenopei: Cavani mette davanti alla porta Lavezzi con un passaggio, ma l’argentino manca di freddezza e la calcia a lato di sinistro sul secondo palo.

Al 59esimo arriva il primo pericolo del secondo tempo per gli azzurri. Drogba viene lanciato in porta, ma ci pensa Aronica a portagli via la palla a pochi passi da De Sanctis.

Lavezzi dà il merito del suo secondo gol a Cavani

IL TRIS – È al 64′ che arriva il terzo gol del Napoli a mandare in delirio il San Paolo. Campagnaro lancia Cavani che riesce a vincere un contrasto con David Luiz, indietreggiare sull’uscita del portiere e piazzarla per l’arrivo di Lavezzi che, questa volta, non può sbagliare.

Dieci minuti dopo il gol, l’autore della doppietta viene chiamato fuori dal campo dal tecnico Frustalupi: è Dzemaili a prendere il posto di Lavezzi. A dieci minuti dalla scadenza dei tempi regolamentari accade l’incredibile: Hamsik, arrivato al limite sinistro dell’area piccola, dribbla seccamente un difensore e la passa la palla che non viene raccolta da Cavani ma da Maggio, che la tira e se la vede respingere miracolosamente sulla linea di porta da Ashley Cole.

Il Napoli esce dal campo portando via la vittoria grazie ai colpi di Cavani e del doppio Lavezzi. Il prossimo appuntamento sarà allo Stamford Bridge, dove servirà attenzione e concentrazione, nonostante il risultato di questa sera sia un ottimo sigillo.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti