Coppa Italia, Catania e Juventus ai quarti

I siciliani piegano il Parma ai calci di rigore. I bianconeri superano il Cagliari nel segno del numero 12.

di Antonio Ferraro 13 dicembre 2012 10:47

Nelle gare di ieri valide per gli ottavi di finale della Tim Cup, il Catania ha battuto il Parma ai calci di rigore, mentre la Juventus ha superato il Cagliari 1-0. Ai quarti di finale i siciliani se la vedranno con la vincente di Lazio-Siena; i bianconeri, invece, affronteranno la vincente della sfida tra Milan e Reggina, in programma oggi a San Siro alle ore 21:00.

PARMA-CATANIA 1-1 (4-5 d.c.r.)

La sfida del Tardini tra Parma e Catania si decide dal dischetto, dopo l’1-1 dei 120 minuti. Alla fine la spuntano i siciliani. Eppure ad andare in vantaggio erano stati i padroni di casa, grazie al primo gol di Pabon in Italia (12′). Sette minuti più tardi la squadra di Maran pareggia con Lodi, che trasforma un rigore concesso da Massa per fallo di mano di Gobbi su tiro di Castro.

Nel secondo tempo il risultato non cambia, e anche i supplementari scorrono via senza grosse emozioni. Ai rigori il Catania si dimostra più freddo. Decisivi per il Parma gli errori di Parolo e Paletta. Ecco il tabellino della gara:

Parma (3-5-2): Pavarini; Zaccardo (Santacroce, 46′), Paletta, Benalouane; Biabiany, Ninis, Valdes (Marchionni, 67′), Parolo, Gobbi; Amauri (Belfodil, 74′), Pabon. A disp.: Bajza, De Angelis, MacEachen, Morrone, Lucarelli, Palladino, Acquah, Sansone, Fideleff. All.: Donadoni.

Catania (4-3-3): Frison; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Capuano; Salifu, Lodi, Almiron (Keko, 8′ pts); Castro (Marchese, 7′ pts), Morimoto (Bergessio, 69′), Barrientos. A disp.: Andujar, Potenza, Gomez, Augustyn, Terraciano, Doukara. All.: Maran.

Arbitro: Massa di Imperia

Marcatori: Pabon al 12′ (P); Lodi al 19′ (C)

Ammoniti: Gobbi e Marchionni (P); Salifu, Bergessio e Legrottaglie (C)

Sequenza rigori: Pabon SI (P), Barrientos NO (C), Marchionni SI (P), Alvarez SI (C), Parolo NO (P), Lodi SI (C), Ninis SI (P), Bergessio SI (C), Paletta NO (P), Marchese SI (C)

JUVENTUS-CAGLIARI 1-0

La Juventus accede ai quarti di finale nel segno del numero 12: protagonista della sfida del 12-12-12 è il numero 12 dei bianconeri, Sebastian Giovinco, che risolve la partita al 12′ del secondo tempo (cioè il 57′, e 5+7 fa 12…). Una clamorosa coincidenza che consegna alla squadra di Conte il biglietto per la fase successiva della Tim Cup.

Cabala a parte, la ‘Formica atomica’ approfitta di un pasticcio di Rossettini, supera Del Fabro mette il pallone in rete alle spalle di Avramov. I bianconeri si limitano a gestire il risultato, controllando tranquillamente la partita senza troppi patemi. Antonio Conte può festeggiare il suo ritorno in panchina allo Juventus Stadium.

Uniche note stonate della serata gli infortuni di Vidal e di Bendtner. Il cileno, costretto a scendere in campo per l’infortunio di Giaccherini nel riscaldamento, esce dopo un quarto d’ora per un guaio muscolare. Il danese, invece, lascia il terreno di gioco al 44′ per una botta al ginocchio. Ecco il tabellino della gara:

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Marrone, Bonucci, Isla, Padoin, Pogba, Vidal (Asamoah, 16′), De Ceglie, Bendtner (Matri, 44′), Giovinco. A disp.: Rubinho, Branescu, Lichtsteiner, Caceres, Chiellini, Pirlo, Marchisio, Vucinic. All.: Conte

Cagliari (4-2-3-1): Avramov; Perico, Rossettini, Del Fabro, Murru; Eriksson, Ekdal (Dessena, 46′); Ibarbo, Ceppelini (Piredda, 77′), Thiago Ribeiro; Pinilla. A disp.: Agazzi, Camilleri, Russu, Casarini, Chelo. All.: Pulga

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Marcatori: Giovinco al 57′

Ammoniti: Eriksson, Pinilla, Perico e Thiago Ribeiro (C)

Ecco il resto del programma degli ottavi di finale:

Milan – Reggina (oggi ore 21:00)
Inter – Verona (18/12 ore 21:00)
Lazio – Siena (19/12 ore 15:00)
Napoli – Bologna (19/12 ore 17:00)
Udinese – Fiorentina (19/12 ore 21:00)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti