Champions League, le prime due gare dei quarti di finale

Paris Saint Germain - Barcellona, Ibra contro Messi: parlano i numeri. A Monaco di Baviera, la Juventus sogna l'impresa.

di Antonio Pio Cristino 2 aprile 2013 11:41

I quarti di finale della Champions League 2012/13 prenderanno il via con i due match più attesi dai calciofili di tutto il mondo. In Germania, all’Alianz Arena di Monaco di Baviera, la quasi nuova formazione campione di Germania, il Bayern Monaco, ospiterà la altrettanto probabile futura campione d’Italia, la Juventus. Al ‘Parco dei Principi’ di Parigi invece, i quasi campioni di Francia del Paris Saint Germain, se la vedranno con la squadra attualmente più forte del mondo nonchè prossima al titolo di vincitrice di Spagna 2012/13, il Barcellona.

GERMANIA VS ITALIA – Separati da una grande rivalità calcistica sugli sviluppi di un testa a testa tra le due Nazionali maggiori che si trascina da anni a colpi di partite da ricordare, in Germania la sfida tra Bayern Monaco e Juventus è particolarmente sentita. I bavaresi hanno lustrato la propria casa calcistica con un eloquente 9-2 inflitto all’Amburgo nel ventisettesimo turno di Bundesliga, e solo la contemporanea vittoria del Borussia Dortmund in casa dello Stoccarda ha impedito alla truppa di Jupp Heynckes di festeggiare il Meisterschale 2012/13 con addirittura sette giornate di anticipo sulla fine del campionato. Dall’altro lato del campo si schiererà la Juventus, che continua il suo cammino regolare nella serie A italiana. I bianconeri hanno un rassicurante vantaggio di nove punti sulla seconda della classe, e possono dunque concentrarsi al meglio sulla rassegna europea. L’obiettivo di Conte e soci sarà uscire almeno indenni dalla difficile trasferta in terra teutonica.

FRANCIA VS SPAGNA – Il Paris Saint Germain di Zlatan Ibrahimovic contro il Barcellona di Lionel Messi in una finale anticipata di questa edizione del massimo torneo calcistico per club europeo. Il Paris Saint Germain, dopo un inizio titubante, si sta avviando alla conquista del suo terzo titolo di Francia grazie soprattutto ad Ibrahimovic. Il cannoniere svedese ha infatti siglato venticinque reti in ventisette incontri disputati di Ligue 1, ma meglio di lui ha fatto l’ormai eterno Messi, autore di quarantatre goals in ventinove gare di Liga, e appena reduce da due nuovi record: segnare per diciannove gare consecutive e, dopo il goal al Celta Vigo, aver impallinato tutte le squadre del suo campionato. I numeri dicono tutto quindi sulla prossima sfida europea.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti