Champions League, il Bayern è con un piede in semifinale

La Juventus cade 2-0 all'Allianz Arena. Per la qualificazione servirà un miracolo nel ritorno di mercoledì prossimo.

di Antonio Ferraro 3 aprile 2013 6:59

Nell’andata dei quarti di finale di Champions League la Juventus cade 2-0 contro un Bayern Monaco spietato e travolgente. Il risultato dell’Allianz Arena, deciso dalle reti di Alaba e Müller, costringerà i bianconeri all’impresa disperata nel ritorno di mercoledì prossimo.

PRIMO TEMPO – Antonio Conte sceglie il 3-5-2, con Quagliarella e Matri di punta. Sull’out di sinistra c’è Peluso. Nel Bayern recupera Ribery, che va ad affiancare Müller e Kroos sulla trequarti. Robben, dunque, parte dalla panchina.

L’inizio del match è da incubo per la Juventus. Passano solo 25 secondi e i tedeschi passano: il merito è di David Alaba, il cui tiro dalla distanza sorprende un distratto Buffon. Al quarto d’ora il Bayern perde Kroos per infortunio. Al suo posto entra Robben. È proprio l’olandese a rendersi pericoloso al 21′: stavolta, però, Buffon fa il suo dovere.

La Juventus sembra incapace di reagire, i bavaresi ne approfittano andando a un soffio dal raddoppio in due occasioni: prima è Ribery a liberarsi per il tiro in area, ma Bonucci salva in extremis (21′). Alla mezz’ora è ancora il turno di Robben, che solo davanti alla porta calcia incredibilmente fuori. Non c’è match nel primo tempo, il Bayern è troppo superiore.

SECONDO TEMPO – La musica non cambia nella ripresa: il Bayern schiaccia la Juventus con un pressing asfissiante, creando palle gol a ripetizione. Al 18′ arriva il meritato 2-0: Luiz Gustavo calcia dal limite dell’area, Buffon (ancora colpevole) non trattiene, la palla arriva Mandzukic che rimette al centro: per Müller è un gioco da ragazzi segnare a porta vuota.

Al 20′ Conte prova a dare la scossa rivoluzionando l’attacco: dentro Vucinic e Giovinco, fuori Matri e Quagliarella. Ma per i bianconeri non è proprio serata. A complicare le cose ci si mettono Lichtsteiner e Vidal, che, diffidati, si fanno ammonire: per loro niente ritorno.

Questo il tabellino del match:

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Van Buyten, Dante, Alaba; Luiz Gustavo, Schweinsteiger; Müller, Kroos (Robben, 14′), Ribery (Shaqiri, 92′); Mandzukic (Gomez, 90′). A disp.: Starke, Boateng, Tymoshchuk, Pizarro. All.: Heynckes.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso (Pogba, 75′); Matri (Vucinic, 65′), Quagliarella (Giovinco, 65′). A disp.: Storari, Marrone, Padoin, Asamoah. All.: Conte.

Arbitro: Clattenburg (Inghilterra)

Marcatori: Alaba al 1′, Müller al 63′

Ammoniti: Mandzukic e Gustavo (B); Chiellini, Vidal e Lichtsteiner (J)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti