Buffon non si accontenta: “Voglio vincere”

Il portiere azzurro a ruota libera dopo la vittoria contro il Messico.

di Ivano Sorrentino 17 giugno 2013 23:52

Tutti felici, tutti sorridenti. I giocatori azzurri arrivati in sala stampa al Maracanà dopo la vittoria contro il Messico sembrano essersi ormai messi alle spalle le prove opache offerte prima dell’esordio nella competizione. Grazie alle reti di Pirlo e Balotelli gli azzurri hanno messo in cassaforte i primi tre punti che consentono agli azzurri di affrontare la competizione con maggiore serenità in vista delle prossime partite. Tolti i dubbi iniziali dunque la squadra di Prandelli è pronta a dimostrare il suo valore come espresso dal capitano Gigi Buffon. Il capitano azzurro si è presentato in sala stampa con le idee ben chiare: “Il nostro obiettivo non è arrivare tra le prime quattro, ma è vincere. Poi, da qui al farlo ci sono tanti fattori nel mezzo. Ora bisogna confermarsi contro il Giappone e se possibile migliorarsi”.

Proprio i nipponici saranno il prossimo avversario degli azzurri e Buffon non ha dubbi, servirà una prestazione superlativa: “Non dobbiamo assolutamente sottovalutare il Giappone. Sicuramente contro il Brasile non ha offerto una delle sue migliori prestazioni ma sono sicuro che contro id noi proveranno a dare il massimo per avere ancora qualche possibilità di passare alla fase successiva. Inoltre sono allenati da un tecnico esperto quale Zaccheroni, sono sicuro che ha già pensato al modo di metterci in difficoltà”.

Infine Buffon parla dell’uomo più discusso del team azzurro, Mario Balotelli:“Ha straordinarie doti calcistiche e rispetto all’Europeo di un anno fa quest’anno ha avuto modo di giocare con più continuità. L’avere riscontri positivi al Milan gli ha dato serenità, per noi è un vanto averlo con noi”. Nelle parole del portiere però c’è spazio anche per un altro campione quale Francesco Totti: ““Lui ai Mondiali? Sarebbe bellissimo ma deve sentirsela. Fa parte di quella categoria di giocatori come Del Piero che non passano mai di moda. Molto dipenderà dagli stimoli che avrà tra un anno, sta giocando in maniera straordinaria”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti