Benitez al settimo cielo: “Qui a Napoli sono il re”

Il neo allenatore dei campani si presenta ai microfoni con dichiarazioni quantomeno curiose.

di Ivano Sorrentino 24 giugno 2013 11:53

Il Napoli ha ufficialmente presentato il nuovo allenatore Benitez alla stampa e ai tifosi. Dopo lunghe settimane di trattativa infatti la società del presidente Aurelio De Laurentis è riuscita ad accaparrarsi le prestazioni di uno dei migliori allenatori su piazza spiazzando la concorrenza di numerosi club europei. Benitez, che torna in Italia dopo un’esperienza non proprio positiva all’Inter, si è detto subito entusiasta della piazza napoletana, una città che a suo dire vive il calcio come una forma di vita. Ai microfoni dei giornalisti sportivi infatti l’ex tecnico del Liverpool non si è risparmiato spiegando innanzitutto i motivi della propria scelta:“Ho firmato con questa squadra perchè è stato il club e il presidente che più si è interessato a me dopo l’addio londinese”.

Ovviamente un ruolo di primo piano nella trattativa è stato giocato proprio dal presidente del club De Laurentis che si è impegnato in prima persona affinchè l’affare si chiudesse nel minor tempo possibile, come racconta lo stesso Benitez:”Ha preso un volo privato per incontrarmi a Londra e conoscermi. Mi ha messo a capo di un progetto. E’ un presidente che ha preso la squadra in Serie C e ora… Mi ha detto quello che vuole, io ho spiegato il mio metodo di lavoro e siamo stati della stessa idea”.

Dopo aver parlato del presidente l’allenatore spagnolo non ha potuto spendere due parole sulla tifoseria napoletana, da sempre considerata una delle più calde d’Italia:“L’atmosfera è fantastica. I tifosi mi acclamano per la strada, mi chiamano Rafè, Re di Napoli, ricordando il passaggio degli spagnoli in questa terra. C’è una passione che non ho riscontrato in nessuna altra squadra in cui ho lavorato. Qui il calcio è una forma di vita”.  I tifosi sembrano aver accolto bene il tecnico, ora sta a Benitez ricambiare il loro affetto arrivando ancora più in alto del suo predecessore Mazzarri.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti