Abete lancia un ultimatum a Cassano

di Ivano Sorrentino 11 ottobre 2011 16:19

Sembra andare a gonfie vele la nazionale targata Prandelli che, con una qualificazione conquistata molto in anticipo, affronterà stasera l’Irlanda del Nord. Gli azzurri in questo cammino verso gli europei si sono spesso resi protagonisti di bel gioco e belle vittoria, buttandosi alle spalle il brutto ricordo del mondiale sudafricano. L’Italia inoltre è seconda nella particolare classifica delle squadre che hanno avuto più possesso palla, dopo la Spagna, segno che il team scende sempre in campo per dettare i ritmi ed avere in mano la partita. Nell’ultima trasferta in Serbia però sulla squadra è ritornata la piaga della cosiddette “cassanate” ovvero le bravate fatte dal fantasista Antonio Cassano, questi infatti aveva mandato a quel paese un giornalista per poi scusandosi. L’episodio ha però scatenato le ire del presidente federale Abete che nei confronti di Cassano ha lanciato un vero e proprio ultimatum dichiarando: “Gli insulti al giornalista prima della trasferta di Belgrado? Un episodio brutto, spiacevole, rientrato in tempo reale. A distanza di poche ore abbiamo chiesto scusa nei confronti di un professionista, ma Cassano non deve più commettere questi errori. Pesano sulla Nazionale e creano problemi a un tecnico che su di lui ha investito a 360 gradi. Spero che sia l’ultimo episodio…“.

19 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti